Crea sito
Image 01

Un paese che guarda al passato (e non al futuro)

maggio 7th, 2011 by mercantenotizie

Aprendo quest’oggi i giornali, e leggendo gli aggiornamenti sui siti dei vari quotidiani, sono rimasto colpito da due storie simili fra loro, che testimoniano come il nostro sia un paese ancorato al passato in maniera forte e che non guarda al futuro.

Roma, quartiere San Paolo. È la mezzanotte di venerdì quando un giovane ricercatore della Facoltà di Lettere all’Università Roma Tre viene avvicinato da un gruppo di quattro ragazzi su due motorini. “Sei un camerata?“, gli chiedono. Lui, sorpreso dalla domanda, risponde di sì. Scatta la furia dei quattro teppisti, che lo picchiano selvaggiamente con calci e pugni e lo colpiscono con i caschi. Morale: trentacinque giorni di prognosi, vista una frattura allo zigomo, due al setto nasale e una frattura perioculare. Il 30enne è ora in ospedale, in attesa di essere operato.

Bari, treno che da Matera porta al capoluogo pugliese. Un controllore delle Ferrovie Appulo Lucane avrebbe insultato un extracomunitario che, sprovvisto di biglietto, si sarebbe sentito dire: “Speriamo che venga Hitler, che ti tagli la testa e che ti metta nel forno crematorio“. Un fatto davvero increscioso, una frase di una gravità inaudita. Un passeggero, presente sulla tratta, ha girato un video, pubblicato su “You Tube” dall’associazione “Il grillaio” di Altamura (vedi qui il servizio del “Tg3″). Lo stesso sarà utile per fare luce su quanto accaduto e, in caso di appurata colpevolezza, per un serio provvedimento disciplinare.

Due notizie in cui si percepisce un clima di ritorno agli anni di piombo da una parte, e addirittuta a quelli delle dittature (in questo caso quella nazista) dall’altra. Siamo nel 2011 e usiamo ancora termini quali fascismonazismo, comunismo. La gente non capisce, o meglio fatica a capire, che sono passati svariati decenni da quelle epoche storiche che hanno segnato profondamente la storia del nostro paese. Bisognerebbe evitare di pronunciare ancora certe parole, mettendole in cantina ricoperte dalla polvere. Il comportamento di alcuni nostri politici di certo non aiuta, ma i cittadini guardino avanti e non indietro. Potrebbe essere un buon inizio. Continuando così, sarà al contrario l’inizio della fine.

Tags: , , , , , ,

Comments are closed.